I mercoledì dell'ISI

 

Ciclo 2009/2010: Classici e Contemporanei

  • 19 maggio 2010
    Laura Barile, Università di Siena
    Sereni a Lugano: una poesia e una prosa

 

 

Ciclo 2008/2009: Corpi e corpuscoli

A misura che i corpi dalla vitruviana centralità delle proporzioni umane nell’universo si restringono a più minute forme, e il visibile si riduce agli orli dell’invisibile, la certezza del nostro percepire si attenua. I corpuscoli non paiono più miniature di realtà ma divengono punti di fascino e d’inciampo sul nostro cammino di comprensione, sino a che – come la fisica che non disgiunge, all’ultimo minimo, onda da corpuscolo – non venga una spera-filamento di sole ad illuminarci.

 

 

Ciclo 2007/2008: Forme della creazione (Comunicato stampa)

Il libro della Genesi inaugura la Bibbia, legittima le riscritture della creazione – dai Padri della Chiesa sino alla Sistina di Michelangelo – alimenta il pensiero dell’origine, la ricerca delle radici e dell’“autentico”; ma lo svolgersi delle ere e il crescere dell’idea di evoluzione sopra il primigenio atto divino di creazione lentamente si affermano sull’atto rinnovato di creare dal nulla: decidere tra l’uno e l’altro percorso è giudicare della fecondità del presente o del remoto, è interrogarsi ove cercare, con Leopardi, ciò che permane per noi vitale.

  • 10 ottobre 2007
    Piero Boitani
    'In principio': da Dante a Michelangelo
  • 21 novembre 2007
    Stefano Prandi
    Il Dio 'grande artefice': forme e storia di una metafora

 

 

Swissuniversity